KALLISTEARTE PER MILANO

MANET A PALAZZO REALE

Sabato, 1 aprile ore 18,40
Giovedi, 11 maggio ore 18,00

#

La mostra Manet e la Parigi moderna intende raccontare il percorso artistico del grande maestro (1832-18823) che, in poco più di due decenni di intensa attività, ha prodotto 430 dipinti, due terzi dei quali copie, schizzi, opere minori o incompiute. Un corpus in sé affatto esteso, ma in grado di rivoluzionare il concetto di arte moderna. Una vicenda la sua, che si intreccia a quella di altri celebri artisti, molti tra loro compagni di vita e di lavoro di Manet, frequentatori assieme a lui, di caffè, studi, residenze estive, teatri. Le opere presenti in mostra arrivano dalla prestigiosa collezione del Musée d’Orsay di Parigi: un centinaio di opere, tra cui 55 dipinti – di cui 17 capolavori di Manet e 40 altre splendide opere di grandi maestri coevi, tra cui Boldini, Cézanne, Degas, Fantin-Latour, Gauguin, Monet, Berthe Morisot, Renoir, Signac, Tissot.Alle opere su tela si aggiungono 10 tra disegni e acquarelli di Manet, una ventina di disegni degli altri artisti e sette tra maquettes e sculture. Promossa e prodotta da Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale e MondoMostre Skira, curata da Guy Cogeval, storico presidente del Musée d’Orsay e dell’Orangerie di Parigi con le due conservatrici del Museo Caroline Mathieu, conservatore generale onorario e Isolde Pludermacher, conservatore del dipartimento di pittura, l’esposizione intende celebrare il ruolo centrale di Manet nella pittura moderna, attraverso i vari generi cui l’artista si dedicò: il ritratto, la natura morta, il paesaggio, le donne, Parigi, sua città amatissima, rivoluzionata a metà ‘800 dal nuovo assetto urbanistico attuato dal barone Haussmann e caratterizzata da un nuovo modo di vivere nelle strade, nelle stazioni, nelle Esposizioni universali, nella miriadi di nuovi edifici che ne cambiano il volto e l’anima.

KALLISTEARTE PER MILANO

HARING A PALAZZO REALE

Sabato, 18 marzo ore 10.45

#

Keith Haring è stato uno dei più importanti autori della seconda metà del Novecento; la sua arte è percepita come espressione di una controcultura socialmente e politicamente impegnata su temi propri del suo e del nostro tempo: droga, razzismo, Aids, minaccia nucleare, alienazione giovanile, discriminazione delle minoranze, arroganza del potere. Haring ha partecipato di un sentire collettivo diventando l’icona di artista-attivista globale. La rassegna ruota attorno a un nuovo assunto critico: la lettura retrospettiva dell’opera di Haring non è corretta se non è vista anche alla luce della storia delle arti che egli ha compreso e collocato al centro del suo lavoro, assimilandola fino a integrarla esplicitamente nei suoi dipinti e costruendo in questo modo la parte più significativa della sua ricerca estetica. Le opere dell’artista americano si affiancano a quelle di autori di epoche diverse, a cui Haring si è ispirato e che ha reinterpretato con il suo stile unico e inconfondibile, in una sintesi narrativa di archetipi della tradizione classica, di arte tribale ed etnografica, di immaginario gotico o di cartoonism, di linguaggi del suo secolo e di escursioni nel futuro con l’impiego del computer in alcune sue ultime sperimentazioni. Tra queste, s’incontrano quelle realizzate da Jackson Pollock, Jean Dubuffet, Paul Klee per il Novecento, ma anche i calchi della Colonna Traiana, le maschere delle culture del Pacifico, i dipinti del Rinascimento italiano e altre.

I Viaggi di Kallistearte

Mosca e Sanpietroburgo
I tesori della Tretjakov e dell’Ermitage

dal 23 al 30 aprile 2017

#

23 aprile ITALIA/MOSCA
Ritrovo dei partecipanti in aeroporto e partenza con volo di linea. Arrivo a Mosca, trasferimento in albergo. Sistemazione nelle camere riservate, cena in hotel e pernottamento. 

24 apile MOSCA
Prima colazione e cena in hotel, pranzo in ristorante. Visita panoramica della città con sosta nei luoghi più suggestivi: dalle colline dei Passeri - belvedere cittadino – all’ animatissima Via Tverskaja, alla Piazza Rossa; ingresso al complesso monasteriale di Novodevicj, che fu uno dei più ricchi e potenti della Russia. Nel pomeriggio visita del territorio del Cremlino, centro del potere dal XII secolo, come data il primo nucleo della cittadella fortificata; ingresso a due delle sue Cattedrali dalle cupole d’oro e dai pregiati affreschi. Visite con guida locale.

25 aprile MOSCA
Prima colazione e cena in hotel, pranzo in hotel o ristorante. Mattinata libera. Nel pomeriggio visita della galleria Tretjakov una delle collezioni di arte figurativa più ricche al mondo. Vista curata dal Direttore Artistico.

26 aprile MOSCA/SAN PIETROBURGO
Prima colazione e cena in hotel, pranzo in hotel o ristorante. Visita delle più belle stazioni della metropolitana moscovita. Pranzo e partenza con treno per San Pietroburgo; trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento

27 aprile SAN PIETROBURGO
Prima colazione e cena in hotel, pranzo in hotel o ristorante. Al mattino visita panoramica della città con il piazzale delle Colonne Rostrate, il campo di Marte, la prospettiva Nevskij, la Piazza del Palazzo con la famosissima colonna di Granito, l’Ammiragliato, la Piazza di S. Isacco. Nel pomeriggio escursione in battello lungo i canali per ammirare dall’acqua le più rappresentative architetture cittadine. In caso di cattivo tempo l’escursione in battello sarà sostituita dalla visita della Cattedrale di S. Isacco con la cupola tra le più grandi al mondo e sontuosi interni rivestiti da mosaici, marmo e malachite.

28 aprile SAN PIETROBURGO
Prima colazione e cena in hotel. Pranzo in hotel o ristorante. Intera giornata dedicata alla visita delle sale più belle del famosissimo Museo Ermitage, vero fiore all’occhiello della città per ricchezza di opere, bellezza ed importanza. Visita curata dal D.A.

29 aprile SAN PIETROBURGO
Prima colazione e cena in hotel, pranzo in hotel o ristorante. Intera giornata dedicata alla visita delle più note residenze estive degli Zar: in mattinata a Pushkin, chiamato anticamente “Tsarskoe Selo”, il villaggio degli Zar, in cui si trova, immersa tra il verde, la bellissima reggia di Caterina, all’interno della quale è riprodotta minuziosamente l’antica sala d’ambra donata da Federico Guglielmo I Re di Prussia allo zar Pietro I. Nel pomeriggio visita dello scenografico Parco di Petrodvorets, noto per le sue mille fontane e giochi d’acqua

30 aprile SAN PIETROBURGO/ITALIA
Prima colazione in hotel, pranzo libero. Visita della Fortezza dei S.S. Pietro e Paolo, nucleo storico della città, con la cattedrale di Trezzini e la cappella in cui riposano le spoglie della famiglia Romanov. In tempo utile, trasferimento all’aeroporto e rientro in Italia con volo di linea.


Dettagli programma

PROGRAMMA VIAGGIO

L’ ordine di effettuazione delle visite può variare in loco a discrezione dei nostri tour leader al fine di garantire la migliore riuscita del tour.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE :   
EURO 2.050,00  A  PERSONA IN CAMERA DOPPIA

SUPPL.SINGOLA / 7 NOTTI  EURO  320,00

NB. Eventuali adeguamenti valutari verranno comunicati nei 21 giorni antecedenti la partenza

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Voli da Milano con volo di linea Lufthansa in classe economica e bagaglio in stiva

23/04 MILANO LINATE /FRANCOFORTE / MOSCA 10.25/11.45–12.40/16.50

30/04 SANPIETROBURGO / FRANCOFORTE / MILANO LIN.18.05/20.00 -20.50/22.00

  •       Tasse aeroportuali (fino a 169 euro)
  •       Trasferimenti da/per l’aeroporto
  •       Sistemazione in camera doppia con servizi privati in hotel selezionati

A Mosca: Crowne Plaza (camere rinnovate)/Katerina City/Monarch Renaissance o similare

              A San Pietroburgo: Holiday Inn Vorota/Sokos o similare

  •        Trattamento di pensione completa dalla cena del primo giorno alla colazione dell’ultimo giorno
  •       Acqua minerale ( bottiglia 0,30 l oppure in caraffa o dispenser ) e te /caffè a persona ai pasti
  •      Trasferimento con treno diurno da Mosca a San Pietroburgo o viceversa
  •      Visite ed escursioni come da programma.

Ingressi inclusi: nel Tour San Pietroburgo/Mosca - Radio guide durante tutte le visite - San Pietroburgo: Fortezza dei SS. Pietro e Paolo, Museo Ermitage (inclusa la sala degli impressionisti situata in una nuova sede), Cattedrale di Kazan, Residenza di Pushkin e Parco di Petrodvorets - Mosca: Territorio del Cremlino, Monastero di Novodevicj, Galleria Tretjakov, Monastero di San Sergio, metropolitana

  •      Pullman da turismo e guide parlanti italiano durante le visite (ad uso esclusivo!)
  •       Tassa governativa di registrazione in hotel
  •       Quota d’iscrizione
  •       Kit da Viaggio (1 guida e 1 borsa per camera matrimoniale, 1 guida e 1 borsa per persona in camera doppia)
  •       Visto consolare d’ingresso

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  •      Facchinaggio / Bevande extra / Mance euro 25

LE PRENOTAZIONI   DEVONO  ESSERE  COMUNICATE  ENTRO IL 18  GENNAIO  P.V. ALLEGANDO  LA COPIA DEL PASSAPORTO (VEDI PRECISAZIONI DOCUMENTI DI ESPATRIO)  E COPIA DI BONIFICO PER  CONFERMA VIAGGIO  DI  EURO 500,00. 
A:

KALLISTEARTE ONLUS   BANCA  PROSSIMA   IBAN:IT 55  O  0335 9016 00 10000000 6198

    DOCUMENTI DI ESPATRIO: Passaporto e visto NUOVA PROCEDURA

E’ richiesto il passaporto con validità di almeno 6 mesi dalla data di rientro con 2 pagine attigue libere.

Per ottenere il visto di ingresso per la Russia necessitiamo della documentazione in originale almeno 35 giorni prima della data di partenza, oltre tale data il visto subirà un supplemento di costo dovuto all’ottenimento urgente. La procedura per l’ottenimento del visto è stata modificata, il processo è stato digitalizzato per il nuovo sviluppo del controllo a lettura ottica, necessitiamo quindi come segue

· passaporto in originale con validità residua di 6 mesi dalla data di rientro, e con 2 pagine libere continue. Il passaporto deve essere in perfette condizioni (pulito, non sciupato, ne avere parti strappate), e firmato; non deve avere custodia, marche da bollo non incollate o altri documenti che non siano strettamente necessari per l’ottenimento del visto.

· all'atto della prenotazione vi verrà comunicato un n. di assicurazione per ciascun pax da inserire nel Modulo, vi verrà anche chiesto di anticiparci un foglio Excel con i dati dei Passaporti per la richiesta della visa, in modo da potervene fornire il numero necessario alla compilazione del Modulo

· modulo che trovate al seguente indirizzo http://visa.kdmid.ru/. debitamente compilato on line IN INGLESE ( IN MAIUSCOLO ), firmato e datato. Il modulo inoltre non deve presentare né cancellature né errori di qualsiasi genere, ogni lettera e/o numero deve essere all’interno di ogni casella, il modulo deve essere stampato su carta bianca e ben leggibile

· 2 fototessere recenti su sfondo bianco latte, risalenti al massimo a 6 mesi prima della richiesta di visto, ( non si accettano riproduzioni/formati o carte fotografiche diverse dalle normali fototessere) di formato 3,5 x 4,5 cm, con il viso centrato rispetto alla fototessera, con fronte ben scoperta, senza occhiali, con espressione neutra (né accigliata, né sorridente) e con la bocca chiusa; la foto deve poi comprendere anche la parte superiore delle spalle. IMPORTANTE: NON INCOLLARE NE PINZARE LE FOTO, ALLEGARLE CON UNA GRAFFETTA

PRENOTAZIONI SOLO  VIA MAIL :
gabriella.sala@kallistearte.org - info@kallistearte.org

KALLISTEARTE PER MILANO

Bellotto e Canaletto
Lo stupore e la luce

Vernerdi 3 marzo ore 18,30

Giovedi 1 dicembre ore 18,15
Giovedi 15 dicembre ore 19,00

#

“Bellotto e Canaletto. Lo stupore e la luce", che aprirà al pubblico dal 25 novembre al 5 marzo 2017 nella sede milanese in Piazza Scala. Si tratta del primo progetto espositivo che Milano dedica ai due artisti del Settecento: Antonio Canal, detto il Canaletto (Venezia 1697-1768) e suo nipote Bernardo Bellotto (Venezia 1722 - Varsavia 1780). Curata da Bozena Anna Kowalczyk, la mostra ospiterà circa 100 opere, tra dipinti, disegni e incisioni, un terzo delle quali mai esposte prima in Italia. Grazie ai prestiti di musei e collezionisti di tutto il mondo, porteremo in città le opere dei massimi interpreti del vedutismo, per ripercorrere una delle stagioni più luminose della pittura italiana ed europea".

KALLISTEARTE PER MILANO

INCONTRI SULL'ARTE
La luce della Gerusalemme Celeste tra presente e passato

Auditorium San Fedele

#

Riprendono gli incontri sull'arte i martedì di novembre, alle ore 18,15, presso l'Auditorium San Fedele. Un ciclo di conferenze con immagini a cura di Andrea Dall'Asta SJ, Chiara Gatti e Givanni Morale, ci condurranno attraverso alcune tematiche della storia dell'arte sacra occidentale, tra presente passato.
Ingresso libero

Martedì 8 novembre
Givanni Morale, Coordinatore delle Gallerie d'Italia in Piazza Scala
L'Apocalisse: la donna vestita di sole

Martedì 15 novembre
Andrea Dall'Asta SJ, Direttore della Galleria San Fedele
L'Apocalisse nell'arte contemporanea

Martedì 22 novembre
Andrea Dall'Asta SJ, Direttore della Galleria San Fedele
I confessionali di San Fedele: la storia della salvezza

Martedì 29 novembre
Chiara Gatti, Giornalista e Storica dell'arte
Umberto Boccioni. I colori della velocità

I Viaggi di Kallistearte

Carlo Magno e i Re Magi
Colonia - Aquisgrana - Maastricht

Dal 12 al 14 novembre 2016

#

Sabato 12 novembre
MILANO - COLONIA

Domenica 13 novembre
COLONIA - MAASTRICHT - COLONIA

Lunedi 14  novembre
COLONIA - MLANO

LA QUOTA A PERSONA  in camera doppia           euro 530,00
Suppl.singola / 2 notti                                        euro   60,00

COMPRENDE:

SABATO  12 NOVEMBRE  VOLO
MILANO MALPENSA/COLONIA    ORE  9,10  / 10,35

LUNEDI  14   NOVEMBRE VOLO
COLONIA  MILANO MALPENSA   ORE 18,40 / 20.00

Tariffa per persona comprensiva di tax/ diritti / 1 bagaglio in stiva 23 kg

*sistemazione in hotel centrale a Colonia  **** 2 notti in pernottamento e prima colazione
*cena in hotel il 12/11
*trasferimento con bus privato dall'aeroporto all'hotel e viceversa
*noleggio bus intera giornata per escursione ad Aquisgrana il 13/11
*assicurazione medico/bagaglio

 LA QUOTA NON COMPRENDE :
*quanto non specificato alla voce la quota comprende

Dettagli programma

PROGRAMMA VIAGGIO


Sabato 12 novembre

MILANO - COLONIA

Partenza in aereo da Milano Malpensa. Arrivo a Colonia. Visita al museo di Wallraf-Richartz, dove sono presenti alcuni capolavori del rinascimento tedesco. Tra le opere del periodo gotico potremo contemplare la "Madonna del roseto" di Stefan Lochner, datata al 1450. Il Cinquecento e il Seicento sono rappresentati da dipinti di Rubens, Rembrandt, Murillo. Tempo libero per visitare la cittadina. Cena e pernottamento in hotel.


Domenica 13 novembre

COLONIA - MAASTRICHT - COLONIA

in pullman verso l'Olanda per visita la vicina Maastricht (100 km circa da Colonia) dove visiteremo autonomamente questa cittadina adagiata sulla Mosa. Pranzo libero. Proseguimento nel primissimo pomeriggio per la vicina Aquisgrana dove visiteremo la Cappella Palatina di Carlo Magno e la sala del tesoro carolingio. Nel 786, Carlo Magno diede inizio alla costruzione della cappella del suo palazzo che costituisce il nucleo più antico della cattedrale. Alla sua morte, nell'814, fu sepolto nella sua cattedrale, dove i suoi resti sono tuttora conservati in uno scrigno, insieme al suo trono e al suo busto reliquiario. Per seicento anni, infatti, dal 936 al 1531, la cattedrale di Aquisgrana fu la chiesa di incoronazione per trenta regnanti del Sacro Romano Impero. Ritorno a Colonia. Cena libera. Pernottamento in hotel.


Lunedi 14  novembre

COLONIA - MLANO


Visita della Cattedrale di Colonia. L'Arca dei Re Magi (in tedesco Dreikönigenschrein), la più celebre opera d'arte contenuta all'interno della Cattedrale, situata dietro l'altare principale e risalente al XIII secolo: in legno e argento dorato, pesante trecento chili, alta più di un metro e mezzo e lunga più di due metri, è il più grande sarcofago d'Europa. Contiene le reliquie dei Magi, trafugate da Federico I Barbarossa dalla Basilica di Sant'Eustorgio a Milano. Partenza nel pomeriggio per l'aeroporto e per Milano dove arriveremo in serata.


LA QUOTA A PERSONA  in camera doppia           euro 530,00
Suppl.singola / 2 notti                                        euro   60,00

COMPRENDE:

SABATO  12 NOVEMBRE  VOLO
MILANO MALPENSA/COLONIA    ORE  9,10  / 10,35

LUNEDI  14   NOVEMBRE VOLO
COLONIA  MILANO MALPENSA   ORE 18,40 / 20.00

Tariffa per persona comprensiva di tax/ diritti / 1 bagaglio in stiva 23 kg

*sistemazione in hotel centrale a Colonia  **** 2 notti in pernottamento e prima colazione
*cena in hotel il 12/11
*trasferimento con bus privato dall'aeroporto all'hotel e viceversa
*noleggio bus intera giornata per escursione ad Aquisgrana il 13/11
*assicurazione medico/bagaglio

 LA QUOTA NON COMPRENDE :
*quanto non specificato alla voce la quota comprende

PRENOTAZIONI SOLO  VIA MAIL :
gabriella.sala@kallistearte.org - info@kallistearte.org

KALLISTEARTE PER MILANO

Pietro Paolo Rubens e la nascita del Barocco

Giovedi 3 novembre ore 18,45
Sabato 26 novembre ore 15,45
Giovedì 19 gennaio 2017 ore 18,30 (terza visita)
Sabato 21 gennaio 2017 ore 18,00 (quarta visita)

#

La grande mostra dell’autunno di Palazzo Reale a Milano vedrà protagonista Pietro Paolo Rubens (Siegen 1577 – Anversa 1640), artista famoso e di centrale importanza per la storia dell’arte europea, ma ancora poco o parzialmente conosciuto in Italia, spesso considerato semplicemente “fiammingo”, nonostante il suo soggiorno nella penisola dal 1600 al 1608 lasci un segno indelebile nella sua pittura, che rimarrà vitale in tutta la sua vasta produzione artistica.
L’Italia è fondamentale per Rubens, così come Rubens per l’Italia: a lui si devono i primi segnali della nascita del Barocco che si diffonde in espressioni altissime in ogni regione. Un’ influenza che tutta la critica gli riconosce ed esalta al punto che Bernard Berenson ama definirlo “un pittore italiano”. I suoi rapporti con Genova, Mantova, Venezia e la sua vicenda romana ci permettono di ricostruire il filo che lo lega così profondamente alla cultura italiana, che resterà il tratto d’identità per tutta la sua produzione successiva.  
Ed è appunto questo il leit motiv della mostra “Pietro Paolo Rubens e la nascita del Barocco” che verrà allestita al piano nobile di Palazzo Reale a Milano: mettere in evidenza i rapporti di Rubens con l’arte antica e la statuaria classica e la sua attenzione verso i grandi maestri del Rinascimento come Tintoretto, Correggio e soprattutto a far conoscere la straordinaria influenza esercitata dal grande Maestro sugli artisti italiani più giovani, protagonisti del Barocco come Pietro da Cortona, Bernini, Lanfranco, fino a Luca Giordano.
Per rendere chiaro e lineare questo tema complesso, un prestigioso comitato scientifico internazionale composto da Eloisa Dodero, David Jaffé, Johann Kraeftner, Anna Lo Bianco, a cui si deve la curatela della mostra, Cecilia Paolini e Alejandro Vergara, ha selezionato un gruppo di opere assolutamente esemplificativo di questi temi,  con confronti il più possibile evidenti tra dipinti di Rubens, sculture antiche, opere di alcuni grandi protagonisti del Cinquecento e di artisti barocchi: un corpus di oltre 75 opere, di cui 40 del grande maestro fiammingo, riunito grazie a prestigiosi prestiti internazionali da alcune delle più grandi collezioni del mondo come quelle del Museo Nazionale del Prado, dell’Hermitage di San Pietroburgo, della Gemäldegalerie di Berlino e del Principe del Liechtenstein, e a prestiti di numerose collezioni italiane, tra cui la Galleria Nazionale d’Arte Antica di Roma, i Musei Capitolini, la Galleria Borghese, la Galleria degli Uffizi e la Galleria Palatina di Firenze, il Museo di Palazzo Ducale di Mantova,  la Galleria di Palazzo Spinola di Genova, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

I Viaggi di Kallistearte

Carlo Magno e il Rinascimento tedesco
Colmar – Colonia – Aquisgrana – Strasburgo e Basilea

Dal 15 al 18 ottobre 2016

#

Sabato 15 ottobre
MILANO – COLMAR - COLONIA

Domenica 16 ottobre
COLONIA - AQUISGRANA - COLONIA

Lunedi 17 ottobre
COLONIA – STRASBURGO

Martedi 18 ottobre
STRASBURGO – BASILEA – MILANO

Quota partecipazione in camera doppia 680,00 euro supplemento camera singola 140,00 euro.

IL PROGRAMMA POTREBBE SUBIRE DELLE VARIAZIONI

Si viaggia con confortevole autobus gran turismo.

Dettagli programma

PROGRAMMA VIAGGIO


Sabato 15 ottobre

MILANO – COLMAR - COLONIA

Partenza in pullman da Milano ore 7.00.Sosta a Colmar in Alsazia dove visiteremo il Museo Underlinden con il magnifico altare di Issenheim (1512-1516), eseguito da Matthias Grünewald. Il capolavoro davvero imperdibile vale tutto il viaggio. Insieme al polittico di Gent nelle Fiandre, infatti, è il polittico più importante dell’intera storia della pittura. Contempleremo anche nella Chiesa di San Domenico la Madonna del Roseto di Martin Schongauer (1473). Arrivo in serata a Colonia. Cena e pernottamento in hotel.

Domenica 16 ottobre

COLONIA - AQUISGRANA - COLONIA

Ore 10.00 visita al museo di Wallraf-Richartz, dove sono presenti alcuni capolavori del rinascimento tedesco. Tra le opere del periodo gotico potremo contemplare la "Madonna del roseto" di Stefan Lochner, datata al 1450. Il Cinquecento e il Seicento sono rappresentati da dipinti di Rubens, Rembrandt, Murillo. Proseguimento per la vicina Aquisgrana dove visiteremo la Cappella Palatina di Carlo Magno e la sala del tesoro carolingio. Nel 786, Carlo Magno diede inizio alla costruzione della cappella del suo palazzo che costituisce il nucleo più antico della cattedrale. Alla sua morte, nell'814, fu sepolto nella sua cattedrale, dove i suoi resti sono tuttora conservati in uno scrigno, insieme al suo trono e al suo busto reliquiario. Per seicento anni, infatti, dal 936 al 1531, la cattedrale di Aquisgrana fu la chiesa di incoronazione per trenta regnanti del Sacro Romano Impero. Ritorno nel pomeriggio a Colonia. Pernottamento in hotel.

Lunedi 17 ottobre

COLONIA – STRASBURGO

Visita della Cattedrale di Colonia. L'Arca dei Re Magi (in tedesco Dreikönigenschrein), la più celebre opera d'arte contenuta all'interno della Cattedrale, situata dietro l'altare principale e risalente al XIII secolo: in legno e argento dorato, pesante trecento chili, alta più di un metro e mezzo e lunga più di due metri, è il più grande sarcofago d'Europa. Contiene le reliquie dei Magi, trafugate da Federico I Barbarossa dalla Basilica di Sant'Eustorgio a Milano. Partenza per Strasburgo. Tempo libero e pernottamento in hotel.

Martedi 18 ottobre

STRASBURGO – BASILEA – MILANO

Partenza da Strasburgo per Basilea dove visiteremo il Kunstmuseum. Il museo possiede la più grande raccolta al mondo di opere della famiglia Holbein. Il Rinascimento è rappresentato in modo incisivo da opere di Konrad Witz, Hans Baldung Grien, Martin Schongauer, Lucas Cranach il vecchio e Matthias Grünewald. Pranzo libero e partenza per Milano dove arriveremo in serata.

Quota partecipazione in camera doppia 680,00 euro supplemento camera singola 140,00 euro.

IL PROGRAMMA POTREBBE SUBIRE DELLE VARIAZIONI

Si viaggia in confortevole autobus gran turismo.

PRENOTAZIONI SOLO  VIA MAIL :
gabriella.sala@kallistearte.org - info@kallistearte.org

KALLISTEARTE PER MILANO

Brera nella Pittura veneta del Quattro e Cinquecento
Nuovo allestimento

Giovedì 22 settembre ore 19,45

#

Particolarmente documentata a Brera è la vicenda pittorica di Andrea Mantegna attraverso alcuni dei suoi capolavori più noti: dal giovanile Polittico di San Luca, alla Madonna col Bambino e un coro di cherubini, dalla Pala di San Bernardino, fino al celeberrimo Cristo morto, opera citata tra i beni dell'artista alla sua morte (1506) ed eseguito probabilmente intorno agli anni settanta del Quattrocento. Altrettanto noti sono i capolavori di Giovanni Bellini (Pietà di Brera, la Madonna greca e Madonna col Bambino, firmata e datata 1510), Cima da Conegliano e Vittore Carpaccio, con due cicli dedicati alla Vergine e a santo Stefano.
Il primo salone napoleonico è dominato dai grandi teleri narrativi di Gentile e Giovanni Bellini (Predica di san Marco ad Alessandria d'Egitto), di Michele da Verona (Crocifissione del 1501) e dalle opere di Francesco Bonsignori, Cima da Conegliano e Bartolomeo Montagna.
Sono inoltre esposte le tele di Lorenzo Lotto e dei tre protagonisti della pittura a Venezia nel Cinquecento, con capolavori di Tiziano (San Girolamo penitente), Tintoretto (Ritrovamento del corpo di san Marco) e Veronese (Cena in casa di Simone). Una passeggiata serale per riscoprire una sezione preziosa delle Collezione braidense nel nuovo allestimento inaugurato a fine giugno.

KALLISTEARTE PER MILANO

Veneranda Pinacoteca Ambrosiana

Sabato, 16 luglio ore 14,45

#

Venne fondata da Federico Borromeo nel 1618 nei pressi della Biblioteca Ambrosiana, istituita già nel 1609. L'istituzione nacque per assicurare una formazione culturale gratuita a chiunque avesse qualità artistiche o intellettuali. Alla Pinacoteca fu infatti affiancata, fin dal 1621, un'accademia di pittura e scultura, con calchi in gesso del Laocoonte e della Pietà di Michelangelo provenienti dalla raccolta di Leone Leoni. Il primo docente di pittura fu il Cerano; unico allievo di una certa importanza fu Daniele Crespi.
Nella Pinacoteca si possono trovare oggi opere, provenienti dalla collezione di Federico Borromeo (nei quattro corridoi che circondano la sala di lettura della Biblioteca) e da numerosi lasciti successivi, tra cui dipinti di Leonardo, Botticelli, Bramantino, Bergognone, Bernardino Luini, Tiziano, Jacopo Bassano, Moretto, Caravaggio, Morazzone, Daniele Crespi, Andrea Appiani, Francesco Hayez.

I Viaggi di Kallistearte

Londra – National Gallery

14-16 maggio 2016

#

L’occasione per vedere opere di Michelangelo, Leonardo, Raffaello, Sebastiano del Piombo, Veronese, Piero della Francesca e molti altri. La National Gallery, fondata nel 1824, è un museo che, nella sua sede di Trafalgar Square, ospita una ricca collezione composta da più di 2.300 dipinti di varie epoche, dalla metà del XII secolo al secolo scorso. Col tempo la galleria ha raggiunto risultati straordinari, forte anche degli approfonditi studi inglesi nel campo della storia dell'arte: contando più di duemila opere esposte, ha il punto di forza nel possedere almeno un'opera di praticamente qualsiasi grande maestro europeo, dal medioevo al post-impressionismo, con una panoramica completa negli episodi salienti delle scuole italiana, fiamminga, olandese, spagnola, francese e, naturalmente, inglese. I vari contesti storico-artistici possono inoltre essere pienamente rievocati da una grande ricchezza di opere di maestri "minori" e di scuole locali.

Vedremo anche i disegni preparatori degli Arazzi vaticani di Raffaello conservati al Victoria & Albert Museum

...Altro/info programma

PROGRAMMA VIAGGIO


SABATO  14 MAGGIO 2016

PARTENZA DA  AEROPORTO  DI MILANO  MALPENSA   VOLO  EASY JET   DELLE ORE  9,30    ARRIVO  AEROPORTO  DI LUTON  ORE 10,25

GIRO  PANORAMICA DELLA CITTA’  E TRASFERIMENTO  ALL’HOTEL   THISTLE Kensington Garden – 4*

www.thistle.com

2 PERNOTTAMENTI  E PRIMA COLAZIONE IN HOTEL

DOMENICA  15  MAGGIO  /  LUNEDI  16 MAGGIO

VISITE  ALLA NATIONAL  GALLERY,  E  AL  VICTORIA E ALBERT MUSEUM

LUNEDI  16 MAGGIO 

NEL PRIMO POMERIGGIO  TRASFERIMENTO  ALL’AEROPORTO DI LUTON  E PARTENZA  ALLE ORE  19,00

ARRIVO A MILANO MALPENSA  ALLE ORE  22,05

E ‘COMPRESA ASSICURAZIONE   MEDICO/BAGAGLIO

QUOTA A PERSONA  520,00   EURO   IN CAMERA DOPPIA  -  SOGGETTA  A  RICONFERMA  DISPONIBILITA’  AEREA

SUPPLEMENTO  CAMERA SINGOLA   160,00  EURO

Il più piccolo dei 4 aeroporti periferici di Londra, Luton si trova a distanza comparabile a Stansted dal centro di Londra. Le sue dimensioni ridotte consentono tempi di check-in e di security solitamente più rapidi (negli orari di punta ci si può impiegare addirittura un’ora) L’aeroporto è dominato dalla presenza della EasyJet

#

PRENOTAZIONI SOLO  VIA MAIL :
gabriella.sala@kallistearte.org - info@kallistearte.org

KALLISTEARTE PER MILANO

LA BELLEZZA RITROVATA.
CARAVAGGIO, RUBENS, PERUGINO, LOTTO E ALTRI 140 CAPOLAVORI RESTAURATI

giovedi 7 aprile ore 18,15 - sabato 28 maggio ore 14,45

#

Le opere esposte provengono da siti archeologici, musei e luoghi di culto di tutta la penisola e ci faranno fare anche un viaggio nel tempo: sono datate dall’antichità al primo Novecento, un arco temporale di oltre 30 secoli di storia dell’arte, e rappresentano in modo paradigmatico il percorso compiuto dall’arte italiana, con alcuni esempi di realtà lontane, come l’imponente statua egizia naofora di Amenmes e Reshpu, proveniente dal Museo Civico Archeologico di Bologna, una rara armatura giapponese conservata nell’Armeria Reale di Torino o tre rilievi lignei del Monte Calvario di Banskà Štiavnica nella Repubblica Slovacca.
Tra le tante opere, si potranno ammirare reperti archeologici come il cosiddetto Cavaliere di Marafioti, grande statua in terracotta del V secolo a.C. rinvenuta in mille pezzi a inizio Novecento nella Locride, appartenente al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, o il grande mosaico pavimentale del I secolo a.C. proveniente da una domus di Ravenna, accanto a capolavori del Medio Evo, come la famosa Croce di Chiaravalle del Museo del Duomo di Milano.
A livello pittorico, saranno presentati al pubblico opere rinascimentali di autori quali Francesco del Cossa, Vittore Crivelli e un’eccezionale Adorazione del Bambino di Lorenzo Lotto nonché la Crocifissione tra la Vergine e San Girolamo, grande pala d’altare del Perugino; dei secoli successivi, vanno citati Il Cristo risorto, uno dei capolavori di Rubens, il Ritratto di Cavaliere di Malta di Caravaggio, le opere di Luca Giordano, Sebastiano Ricci e Francesco Valaperta, per arrivare al primo Novecento, rappresentato da un dipinto di Carlo Carrà.

KALLISTEARTE PER MILANO

UMBERTO BOCCIONI (1882 - 1916)
GENIO E MEMORIA

23 aprile ore 14,15 - 28 aprile ore 18,45

#

Nella ricorrenza del primo centenario della morte di Umberto Boccioni (1882-1916), il Comune di Milano celebra l’artista con una mostra che ne evidenzia, alla luce anche di documenti inediti, il percorso artistico e la levatura internazionale con particolare riguardo per la sua attività milanese, presentando circa 280 opere tra disegni, dipinti, sculture, incisioni, fotografie d’epoca, libri, riviste e documenti.
L’iniziativa fa parte del programma di Ritorni al futuro, il palinsesto culturale pensato per la primavera 2016 dal Comune di Milano che propone oltre cento appuntamenti tra mostre, concerti, spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche e incontri, con l’obiettivo di portare al centro della riflessione pubblica l’idea di futuro che abbiamo oggi confrontandola con quelle che hanno abitato il pensiero creativo in altre stagioni della storia.
Umberto Boccioni (1882 - 1916). Genio e Memoria” è una mostra ricca di novità, concepita dai curatori con un originale taglio critico che offre un percorso selettivo sulle fonti visive che hanno contribuito alla formazione artistica e all’evoluzione dello stile dell’artista.

KALLISTEARTE PER MILANO

Raffaello e Perugino attorno a due Sposalizi della Vergine

2 aprile ore 15,00
Seconda visita 16 aprile ore 15,00

#

Quando Pietro Vanucci, detto il Perugino, dipinge la sua versione dello Sposalizio della Vergine, è a capo della bottega più prestigiosa d’Italia; la sua notorietà si fondava soprattutto sul ruolo primario che aveva rivestito nella decorazione del registro mediano della cappella Sistina circa vent’anni prima. La fama del maestro richiama quindi in bottega numerosi artisti, tra cui – come riferisce Vasari – il giovane Raffaello Sanzio, figlio del pittore Giovanni Santi. Prendendo a modello lo Sposalizio del Perugino, il giovanissimo allievo realizza la sua splendida versione, che segna anche la conclusione del periodo di apprendistato, dopo il quale si trasferisce a Firenze.
La pala del Perugino, commissionatagli dalla confraternita di San Giuseppe per la cappella del Santo Anello del Duomo di San Lorenzo a Perugia, venne eseguita fra il 1499 e il 1504 e fu esposta accanto alla reliquia del “santo anello” della Vergine, mentre quella di Raffaello venne realizzata nel 1504 per la cappella di San Giuseppe della chiesa di San Francesco a Città di Castello, località distante circa sessanta chilometri. Lo schema compositiva del Perugino riprende il celebre affresco sistino della Consegna delle chiavi, riadattato alla costretta verticalità della pala; tornano nel dipinto l’ambientazione della scena su una piazza in esterno, l’imponente edificio religioso sullo sfondo a pianta circolare e la prospettiva centrale, mentre i personaggi raggruppati in primo piano sotto la linea dell’orizzonte appaiono in disposizione serrata uno accanto all’altro.
Raffaello propone una disposizione quasi speculare, ma supera lo scarto di piani e l’apparente appiattimento del Perugino, dando invece tridimensionalità alla composizione: distribuisce infatti lo stesso numero di personaggi più liberamente nello spazio, creando anche un raccordo visivo organico con l’edificio rialzato del tempio.

I Viaggi di Kallistearte

San Pietro e le sette chiese

Roma, da sabato 6 a lunedI 8 febbraio 2016

#

In occasione del Giubileo della Misericordia, per la prima volta, ci dedicheremo alla visita della Basilica Papale Vaticana accedendovi dalla Porta Santa nella mattinata di lunedi 8 febbraio.

Già nell'anno 1300 papa Bonifacio VIII, dando inizio alla celebrazione del «Giubileo» a Roma, aveva introdotto l'usanza di visitare le quattro basiliche maggiori attraversandone le relative «Porte Sante» per «guadagnare» l'indulgenza plenaria per le pene dovute ai propri peccati. Oltre alle quattro “Porte Sante”, tra le altre sosteremo nella Chiesa della Santa Croce di Gerusalemme e in San Lorenzo fuori le mura, che appartengono al rito delle “sette chiese” romane.

Un itinerario tra arte e religiosità nel cuore della cristianità. Da non perdere.

...Altro/info programma

PROGRAMMA VIAGGIO


PARTENZA : SABATO 6 FEBBRAIO 2016 da Milano Centrale ore 9,00
                     con TRENO FRECCIAROSSA
 
RITORNO : LUNEDI 8 FEBBRAIO 2016 partenza da Roma Termini ore
                   19,00 circa TRENO FRECCIAROSSA

QUOTA  IN CAMERA DOPPIA  450,00  EURO 

2 PERNOTTAMENTI  con prima colazione  HOTEL DIANA –Roof Garden

Via Principe Amedeo, 4  Roma     www.hoteldianaroma.com

Trasferimenti alle basiliche  in bus privato

Tassa di soggiorno

SUPPLEMENTO  CAMERA SINGOLA PER  PER 2 NOTTI  50,00  EURO

SEGUIRANNO  PRECISAZIONI  SULL’ITINERARIO  DELLE VISITE

PRENOTAZIONI  ENTRO IL 20 GENNAIO P.V.  VALIDE FINO AD ESAURIMENTO POSTI.

Prenotazioni  entro  il  15 settembre  2015    SOLO  VIA MAIL :
gabriella.sala@kallistearte.org - info@kallistearte.org

KALLISTEARTE PER MILANO

MOSTRA: MITO E NATURA. DALLA MAGNA GRECIA A POMPEI

Palazzo Reale – MM Duomo – Milano

#

La mostra "Mito e Natura dalla Magna Grecia a Pompei" al Palazzo Reale di Milano è una splendida rassegna sulla rappresentazione delpaesaggio nel mondo classico, che permette di indagare come nei secoli è cambiato e si è evoluto il rapporto dell'uomo con la natura che lo circonda. I capolavori esposti in mostra esibiscono tutto un percorso basato sull'arte ispirata alla Natura nei suoi molteplici aspetti: dai vasi agli affreschi, dagli oggetti di uso comune alle decorazioni domestiche, la mostra è una vera e propria meditazione, antica ma anche attuale, sulla relazione tra uomo e ambiente dalle origini fino ai nostri giorni. Fiori, paesaggi, panorami, personaggi mitologici, vedute marine, foreste, animali e vigne fanno da sfondo bucolico a un meraviglioso viaggio nella Natura, reso possibile da importanti prestiti provenienti dalMuseo di Napoli, dal Louvre, da Atene, da Berlino e dal British Museumoltre che da raccolte private. La mostra di Milano accoglie capolavori assoluti della storia dell'arte e, inserendosi con grazia nelle tematiche dell'Expo di Milano, apre una riflessione su un tema sempre attuale come quello della pacifica convivenza di un'umanità sempre più irrispettosa e un ambiente sempre più minacciato.

Viaggi
recentpost
recentpost
Carlo Magno e il Rinascimento tedesco
Data: 15 al 18 ottobre 2016
recentpost
Londra – National Gallery
Data: 14-16 maggio 2016
recentpost
San Pietro e le sette chiese
Data: da sabato 6 a lunedI 8 febbraio 2016

Kalliste Arte
Seguici su